Testata della Rete civica del comune di Empoli
Ti trovi in: il comune > piani e progetti > PRG > proposta di RU > piano strutturale > statuto dei luoghi > titolo VI

Il piano regolatore generale di Empoli

IL PIANO STRUTTURALE

STATUTO DEI LUOGHI - Dicembre 1998


TITOLO VI UNITÀ TERRITORIALI ORGANICHE ELEMENTARI


Art. 55 Definizione

Le Unità Territoriali Organiche Elementari, di seguito denominate UTOE, sono parti riconoscibili della città o del territorio, significative ai fini degli indirizzi e parametri da rispettare nella predisposizione della parte gestionale del Piano Regolatore.

Le UTOE rappresentano le unità urbanistiche elementari del progetto di Piano Strutturale, ognuna di esse contiene un riferimento descrittivo e normativo da utilizzare come guida nel Regolamento Urbanistico.

Per ogni UTOE vengono inoltre determinate: le dimensioni massime ammissibili degli insediamenti, gli abitanti insediabili, le funzioni che possono essere ospitate, nonché le infrastrutture ed i servizi necessari.

Nel territorio del comune sono riconoscibili quindici UTOE:

UTOE n 1 La città compatta

UTOE n 2 La città sfrangiata

UTOE n 3 La città separata

UTOE n 4 Il Mix di funzioni: la "strada Mercato"

UTOE n 5 Pontorme: il nucleo storico esterno

UTOE n 6 La città nuova progettata

UTOE n 7 Le espansioni lineari: Corniola-Pozzale-Casenuove

UTOE n 8 Le espansioni lineari: Vitiana-Pagnana-Marcignana

UTOE n 9 Le espansioni lineari: Ponte a Elsa- Brusciana

UTOE n 10 Le espansioni lineari: Fontanella

UTOE n 11 Monterappoli: il centro storico di collina

UTOE n 12 La piana industriale

UTOE n 13 La collina

UTOE n 14 La piana agricola

UTOE n 15 Arnovecchio: il "cuore verde"

Ciascuna porzione di territorio compresa nelle unità territoriali organiche elementari potrà ospitare al proprio interno funzioni, infrastrutture e servizi definite dal Piano Strutturale.


Art. 56 Dimensionamenti e standard urbani e territoriali

Le schede delle unità territoriali organiche elementari indicano per ciascuna U.T.O.E. la popolazione prevista al 2010, le dimensioni della edificazione residenziale massima, e gli standard conseguenti.

Per ciascuna U.T.O.E. sono inoltre indicati: le caratteristiche, gli obiettivi qualitativi e funzionali, le invarianti strutturali e le salvaguardie.