Salta la barra di navigazione

Biblioteca Comunale "Renato Fucini" - Empoli | Home page | Indice alfabetico | Mappa del sito | Cerca sul sito |
Informazioni Servizi Cataloghi Iniziative Biblioteca digitale

> Iniziative > Altri eventi speciali > Una Notte in Biblioteca 2011

UNA NOTTE IN BIBLIOTECA - edizione 2011

UNA NOTTE CON TUTTI I NUMERI

La terza edizione di “Una notte in biblioteca” si è appena conclusa ed è ora di tirare un po’ di somme.Gli empolesi hanno risposto con grande entusiasmo e partecipazione all’evento, già dai primissimi minuti di apertura, quando non ancora tutti gli stand erano completamente allestiti il pubblico ha cominciato ad affluire negli spazi del complesso di Santo Stefano degli agostiniani.Alle 2 del mattino del giorno successivo si sono stimati più di 8.000 visitatori.

Novità assoluta di quest’anno, l’apertura della manifestazione all’esterno, e il coinvolgimento del Centro Storico con la marcia delle “Persone Libro”, un plotone di oltre settanta lettori che, capitanato dalla vulcanica Maria Teresa Delogu di Giallo Mare Minimal Teatro (che ha curato la regia della performance) ha fatto irruzione nel “giro” al ritmo della musica dell’ensemble Archimossi del gruppo Alchimie Musicali, creando momenti di intensa emozione.

Le iniziative per i più piccini e per i ragazzi sono state letteralmente prese d’assalto. Non c’è stato un solo laboratorio, clown, lettore, modellista, o scultore di palloncini che non abbia avuto un successo strepitoso: dagli esilaranti burattini di Paolo Valenti che hanno fatto ridere un cenacolo pieno di spettatori di tutte le età, agli esperimenti sensoriali dei Laboratori Bioderm, alle entusiasmanti sessioni di gioco del Principe Ranocchio; dalla prorompente creatività dei “topi di biblioteca” del Trovamici alla fabbricazione della carta di Paola Lucchesi, dalla Superscienza dell’Editoriale Giunti al riciclo del cartone di Giampaolo Mazza, passando per i travestimenti proposti da Giallo Mare Minimal Teatro, le prove di scrittura con cunei e piume d’oca proposte dal Museo della Scrittura di San Miniato, le incisioni di Silvia Borgogni e gli esperimenti di cucitura di Massimiliano Pandolfi e Cosmolibritaliana. Le aree adibite a laboratori hanno visto centinaia di visitatori fino alla tarda serata, quando i mestieri del libro hanno lasciato spazio alla poesia degli origami e chirimen giapponesi, alla magia dei bonsai e alla fantasia della scrittura creativa e dei lavori femminili.

Ma altrettanto va detto degli spettacoli e delle iniziative per adulti. Dopo il taglio del nastro da parte del Sindaco è stata aperta al pubblico la Sala Maggiore della Biblioteca, uno spazio suggestivo inaugurato dall’intensità drammatica di Andrea Giuntini che ha letto alcuni racconti delle Veglie di Neri di Renato Fucini accompagnate dai canti popolari della tradizione toscana dei Vincanto. Uno spettacolo di grande qualità in un contesto coinvolgente, che ha visto protagonista anche l’intensità del conflitto proposto dalla Compagnia delle Arti distratte.

La rinnovata Sala Maggiore ha così potuto risplendere sotto i riflettori del Teatro Guascone e dei Camillocromo, che hanno richiamato un’incredibile affluenza di pubblico. La stessa che ha partecipato con trepidazione allo spettacolo di incantamento e fachirismo del Saraceno Marco Cardona, che ha fatto tremare il Cenacolo con i suoi boa e pitoni giganti e ha registrato il tutto esaurito in entrambe le repliche del suo “Uomo serpente”. Analoga intensità di partecipazione per la stupefacente performance del mimo André Casaca del Teatro C’Art,protagonista di “Tranquilli!!!” con il quale ha ottenuto da parte del pubblico una vera e propria ovazione.

Novità anche per la chiusura della manifestazione, che quest’anno è scivolata a ritmo di musica fino a tarda notte con la performance dei Metrò Live band.

Un ringraziamento speciale per il CAM, Centro attività musicali di Empoli, colonna sonora dell’intera manifestazione: dall’accompagnamento delle Persone libro con le corde delle Alchimie musicali ai concerti di accompagnamento dell’ottimo buffet servito dalla G&G di Giuseppe Mitolo.

 

Anche gli incontri con gli autori, Barbara Baraldi in testa, hanno ottenuto un discreto successo di pubblico: la Sala letteratura ha rappresentato il degno scenario per imolti generi presentati. Dal noir dell’Ibiskos Risolo alla multiformità di prosa, saggistica e poesia dell’Ibiskos Ulivieri, dall’ironia di Eliselle alle note sensuali di Maria Giovanna Luini.

 

La manifestazione non avrebbe avuto lo successo senza la massiccia partecipazione del tessuto associativo empolese. Il record di presenze è stato registrato quest’anno, con 30 associazioni del territorio (Amici dell’Archivio Storico, Amnesty International, ARCA, Aristogatti, Associazione Archeologica Mediovaldarno, Auser, AVO, Caritas, Centro Antiviolenza Lilith, Centro studi musicali “Ferruccio Busoni”, Cetras, Cinefotoclub, Circolo arti figurative, Emergency, Etruria Trekking, Fratres, GEA, Gruppo micologico naturalistico empolese, Legambiente, Le Ninfee, protagoniste anche con il concerto dei Beat-Sauri, Rosaemundi, WWF) che hanno esposto le proprie esperienze ed attività presso i loggiati dei servizi informativi per la città e nei giardini di via Cavour, richiamando un pubblico interessato e partecipe.

 

Tirate le somme, la terza Notte in Biblioteca può quindi dirsi un’esperienza bellissima, che non sarebbe stata tale senza la partecipazione e l’aiuto fondamentale dei volontari delle Pubbliche assistenze riunite, della Venerabile Arciconfraternita di Misericordia

Assolutamente prezioso e fondamentale l’aiuto dato dagli studenti (ed insegnanti) dell’Istituto Tecnico Ferraris di Empoli, curatori del servizio di sorveglianza e assistenza che ha consentito che la festa si svolgesse in assoluta tranquillità nonostante la enorme quantità di persone accorse.

 

 

 

 

SCARICA IL PROGRAMMA DELL MANIFESTAZIONE (PDF)



URL: http://www.comune.empoli.fi.it/biblioteca/iniziative/varie/leggereleggereleggere.htm
Data creazione: 2010-02-22. Data ultimo aggiornamento: 2010-03-04. Webmaster

Valid XHTML 1.0!