Salta la barra di navigazione

Biblioteca Comunale "Renato Fucini" - Empoli | Home page | Indice alfabetico | Mappa del sito | Cerca sul sito |
Informazioni Servizi Cataloghi Iniziative Biblioteca digitale

> Iniziative > Iniziative attraverso Internet > Il libro della settimana > Recensione (5 maggio 2003)

Recensione

[Copertina del libro: Antonio Pascale, La manutenzione degli affetti, Torino, Einaudi, 2003] Antonio Pascale
La città distratta
Torino, Einaudi, 2001

Lo scrittore campano, in questo libro ai limiti tra romanzo, saggio e réportage narrativo, delinea a tinte forti l'affresco della vita di Caserta dei nostri giorni, stereotipo di una qualunque città di provincia del Sud alla continua ricerca di un difficile equilibrio tra spinta all'emancipazione e retaggio del passato.
Nella sua analisi cruda e disincantata, non priva di sorniona ironia, Pascale accentua la contrapposizione tra la realtà ovattata del centro storico e quella degradata dell'hinterland, abitato in larga misura da extracomunitari senegalesi e da uomini dalle "facce scavate e mani ingrossate" a caccia di donne polacche accondiscendenti, in una periferia priva di coscienza civile dominata da speculazione edilizia, corruzione politica, illegalità, usura, giochi clientelari, omertà e clima intimidatorio imposto dalla camorra e dalla criminalità organizzata.
Eppure questa terra sublima la sua durezza e i suoi vizi estremi in nome di un prodotto che domina l'economia casertana, la mozzarella, metafora di un mondo caotico e vischioso, del ritmo "filamentoso" e monotono che scandisce la vita di questi luoghi.
L'abilità del racconto alterna i toni della cronaca a quelli della critica e dell'umorismo malinconico, in una complessità e vivacità di registri stilistici che assimila questo gioiello narrativo ad una sorta di rappresentazione teatrale.

L'autore:
Antonio Pascale, nato a Napoli nel 1966 e residente a Roma. Ha pubblicato La città distratta e La manutenzione degli affetti con Einaudi, e altri racconti su riviste.
Ha vinto l'edizione 2000 del premio Sandro Onofri con La città distratta, valutato il miglior réportage narrativo di autore ed editore italiano pubblicato tra il gennaio 1999 e l'agosto 2000.
Con Sandro Veronesi, Nico Orengo, Marosia Castaldi, Simona Vinci e Gabriele Romagnoli, fa parte del gruppo di scrittori che ha dato vita a Verdeblù, uno spazio dedicato alla narrazione e all'ambiente, con l'idea di scrivere a più mani un racconto di ispirazione ecologista.
Per saperne di più:
http://verdeblu.holdenlab.it/
Corso di scrittura creativa a Empoli con Pascale:
http://www.comune.empoli.fi.it/biblioteca/iniziative/giovani/corsi/pascale.htm
Alcuni brani tratti dal libro La città distratta:
http://www.omero.it/antoniopascale.htm

URL: http://www.comune.empoli.fi.it/biblioteca/iniziative/varie/bibliomail/87.htm
Data creazione: 2003-05-05. Data ultimo aggiornamento: 2004-12-28. Webmaster

Valid XHTML 1.0!