16 giugno: quarta domenica ecologica 2002

COMUNICATO STAMPA

Empoli, 12 giugno 2002

Centro cittadino chiuso al traffico dalle 10 alle 20

Il Comune di Empoli organizza per il 16 giugno la quarta domenica ecologica dell'anno 2002, seguendo la politica avviata già negli anni scorsi riguardo alle tematiche ambientali. Questa domenica ecologica, così come quella del 19 maggio, è inserita nel calendario stabilito dal Ministero dell'Ambiente, diversamente dalle prime due (10 febbraio e 24 marzo) che erano state organizzate in modo autonomo.

Il centro cittadino sarà chiuso al traffico di auto e di ogni altro mezzo motorizzato dalle ore 10 alle ore 20. Dalle ore 15 alle ore 20 saranno attivi il servizio di bus navetta dal parcheggio scambiatore di Serravalle e il servizio taxi navetta dall'altro parcheggio scambiatore del polo scolastico, entrambi gratuiti.

Grazie a tali servizi, il centro potrà essere raggiunto in maniera agevole sia da parte dei cittadini che da coloro che vengono da fuori di Empoli. Sarà, inoltre, possibile noleggiare pattini e biciclette.

Nel quadro delle iniziative della domenica ecologica, vi sarà "Empoli musica", la rassegna delle esperienze musicali del Circondario Empolese Valdelsa. La rassegna si svolgerà dalle ore 16.30 alle ore 20 simultaneamente sia in piazza della Vittoria, sia presso il Convento degli Agostiniani che in largo della Resistenza.

"La zona chiusa al traffico sarà la stessa delle precedenti domeniche ecologiche- ha riferito l'assessore alle politiche ambientali Paola Sani -. Le associazioni ambientaliste saranno presenti per le vie del centro: presso i loro punti di incontro sarà possibile consegnare, o compilare sul posto, il questionario sulla raccolta differenziata dei rifiuti promosso dal gruppo "Risorse e pericoli ambientali del Forum Cultura". La prossima domenica ecologica è in programma per il 22 settembre come da calendario del Ministero dell'Ambiente. Coinciderà con la giornata europea delle città senza auto e concluderà il ciclo delle domeniche ecologiche per l'anno 2002. Il Ministro ci ha fatto sapere che le richieste di finanziamento per le domeniche ecologiche sono tantissime e che in futuro dovranno essere le città stesse a sovvenzionare le domeniche ecologiche con le proprie forze: per l'anno 2003, si renderà necessaria una valutazione delle risorse, vedremo come sostenere il nostro impegno che resta quello di dar vita a quattro domeniche ecologiche l'anno".