'Bowling a Columbine', il no war di Michael Moore

COMUNICATO STAMPA

Empoli, 11 marzo 2003

Nuova proiezione al cinema "La Perla" della "Bottega dei Sogni" domani e giovedì

La nuova proiezione al cinema "La Perla" della rassegna di film di qualità la "Bottega dei Sogni", promossa dall'Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Empoli e curata dall'Associazione Videa, in programma domani e giovedì nei consueti orari pomeridiani e serali, dalle 16 alle 18 e dalle 20,30 alle 22,30, proporrà un film di Michael Moore, "Bowling a Columbine": un no war sulla lucida analisi dell'ossessione americana per le armi. Sono più le armi degli elettori: 250 milioni di pezzi. Un documentario sul diritto costituzionale americano che garantisce a tutti i cittadini il possesso di armi.

Nel 1999, due ragazzi uccisero tre persone al bowling della cittadina di Littleton nel Colorado; alla non lontana Columbine High School massacrarono tredici studenti e un professore; poi si ammazzarono. Lo strano titolo evoca questo episodio esemplare, ma il film ricorda anche il bambino di sei anni che uccise una coetanea a colpi di pistola, la strage dei due che eliminarono con le bombe 168 persone.

Il film ha immagini inedite e strabilianti: dalle registrazioni a circuito chiuso situate all'interno della mensa la mattina del massacro, alle accuse degli studenti gravemente feriti che se la prendono con le grandi industrie colpevoli di vendere troppo facilmente le armi. Un fatto così tanto attuale e importante nell'imminenza dell'attacco militare all'Iraq.

Il film è anche un atto d'accusa alla National Rifle Association (NRA) e cioè la lobby di fabbricanti d'armi che controlla importanti settori dell'economia e dell'opinione pubblica.

Il costo del biglietto resta invariato, 4 euro intero, 2,50 con Carta Giovani.