Gli studenti di Empoli in visita al Parlamento Europeo di Strasburgo

COMUNICATO STAMPA

Empoli, 15 maggio 2003

Lunedì 12 maggio, accompagnati dagli insegnanti e dal Sindaco

A conclusione di un percorso triennale, "dal Comune all'Europa", previsto nell'ambito del progetto Investire in Democrazia, quaranta studenti delle scuole superiori di Empoli hanno visitato il Parlamento Europeo di Strasburgo, lunedì 12 maggio.
La delegazione era composta da una rappresentanza di studenti di tutte le classi che hanno partecipato al percorso sull'Europa: 25 del Liceo Scientifico il Pontormo, accompagnati dalle insegnati Anna Masoni e Laura Freschi; 7 dell'Istituto Virgilio accompagnati dalla professoressa Maria Liliana Aquaro; 8 dell'Istituto Ferraris- Brunelleschi accompagnati dalla professoressa Maddalena Stramandinoli. Con loro, il Sindaco di Empoli, Vittorio Bugli.
I ragazzi sono stati ricevuti dall'euro parlamentare Guido Sacconi che aveva iniziato il ciclo di attività ed incontri sull'Europa il 29 ottobre 2003 a Empoli. Ogni anno sono 300 mila le persone che accedono alle Istituzioni Europee con le visite programmate e le richieste sono in continuo aumento.
Nell'incontro di lunedì sono state affrontate le tematiche legate al processo di costruzione dell'Europa, all'ingresso dei nuovi paesi, alle politiche ambientali, all'istruzione e formazione, alla carta costituzionale dell'UE, alla pace.
Su queste tematiche i ragazzi hanno presentato proposte e le hanno consegnate a Sacconi. In particolare, gli studenti hanno evidenziato il ruolo dell'istruzione e della formazione, ai fini proprio della costituzione di una base dei "saperi" condivisa, di un patrimonio culturale che sia comune a tutti i paesi europei. La conoscenza, quindi, come strumento per la costruzione di un cittadino che si riconosca come cittadino europeo, senza rinunciare alle peculiarità e alle radici delle singole culture nazionali. In questo contesto, è stata ad esempio evidenziata la necessità di una equiparazione dei programmi scolastici per una unificazione del valore legale del titolo di studio nei vari paesi dell'UE.
I ragazzi dell'artistico hanno inoltre consegnato a Sacconi un disegno sul mito d'Europa. Dopo l'incontro i ragazzi hanno potuto assistere ad una seduta plenaria del Parlamento che in quel momento stava discutendo di cogeneratori e delle problematiche concernenti l'abolizione delle sostanze tossiche.