Il Comune di Empoli alla manifestazione unitaria in difesa del fondo affitti

COMUNICATO STAMPA

Empoli, 19 dicembre 2002

Il vicesindaco Marconcini questa mattina a Firenze

Il Comune di Empoli, in rappresentanza del Circondario Empolese-Valdelsa, ha partecipato questa mattina alla manifestazione unitaria per il diritto alla casa, contro le decisioni del Governo in materia di politica abitativa. La manifestazione si è tenuta a Firenze, davanti alla Prefettura.

Il Prefetto Achille Serra, insieme con il viceprefetto aggiunto Anna Mitrano, ha ricevuto una delegazione dei manifestanti composta da rappresentanti dei sindacati degli inquilini Sunia, Sicet, Uniat, dell'Unione inquilini, della CGIL, da un rappresentante della comunità di immigrati, da amministratori locali, tra i quali il vicesindaco di Empoli, Massimo Marconcini.

La delegazione ha rinnovato al Prefetto le richieste che hanno portato alla decisione di manifestare contro le scelte del Governo, come previste dalla nuova Finanziaria. Contro il mancato finanziamento e la riduzione del 40% del Fondo affitti, per la mancanza di una politica di contrasto del mercato illegale dell'affitto, per dotare di nuove fonti di finanziamento l'edilizia residenziale pubblica in affitto, perché il diritto alla casa venga riconosciuto come un diritto di cittadinanza, la delegazione ha chiesto al Prefetto Serra di rappresentare al Governo la questione e le richieste presentategli.

Il Prefetto, che ha definito difficile il quadro della situazione abitativa, specialmente per la realtà fiorentina, ha assicurato che preparerà una relazione da inviare al Governo. Ha risposto favorevolmente alla proposta di creare un osservatorio in Toscana sulla delicata e complessa questione delle condizioni abitative, offrendo la propria disponibilità ad assecondare un preciso impegno delle amministrazioni locali. Ha registrato, impegnandosi a trasmetterla al Governo, la proposta di stringere un patto Sociale tra Governo e sindacati.