Nuovo svincolo Fi-Pi-Li di Santa Maria. Conferenza dei servizi per il progetto definitivo del raccordo con la viabilità locale

COMUNICATO STAMPA

Empoli, 21 dicembre 2002

Giovedì 19 dicembre a Firenze nella sede della Provincia

Giovedì 19 dicembre a Firenze, nella sede della Provincia, è stato approvato il progetto definitivo del raccordo tra il nuovo svincolo della strada di grande comunicazione FI-PI-LI nelle vicinanze Santa Maria e la viabilità locale.

L'approvazione è avvenuta in una conferenza dei servizi a cui hanno partecipato: Provincia di Firenze, Regione Toscana, ANAS, Ferrovie dello Stato, Circondario Empolese-Valdelsa, Sovrintendenza ai beni Ambientali, Comune di Empoli.

Il parere favorevole espresso da tutti gli Enti consente ora di procedere con la progettazione esecutiva, che si ritiene possa essere definita nei primi mesi del 2003, e quindi di poter procedere subito dopo all'appalto dell'opera.

Questa nuova viabilità è strategica per lo sviluppo di Empoli, avrà un costo di quasi 10 milioni di euro, intorno ai 19 miliardi di vecchie lire e garantirà molte funzioni strategiche per far giocare a Empoli il ruolo di "porta" del Circondario verso l'esterno:

- raccorderà la superstrada con la nuova 429 e con la SS 67.
- raccorderà la direttrice di Vinci (e quindi tutto il traffico proveniente dalla zona di Pistoia-Montecatini-Val di Nievole) in modo da alleggerire la viabilità locale (viale Togliatti a Sovigliana e il tratto urbano della 67) del traffico di attraversamento diretto a Firenze e Pisa.
- Faciliterà il collegamento con il nuovo ospedale.
- Consentirà lo scavalcamento della ferrovia per raggiungere le zone di Carraia,
Cascine, Ponzano.
- Consentirà l'accesso al nuovo ipermercato, che potrà essere attivato soltanto a
svincolo operante.

La conferenza dei servizi che si è tenuta giovedì rappresenta un passaggio fondamentale per procedere con la progettazione. Se non ci saranno contrattempi, è ipotizzabile l'avvio dei lavori entro l'anno 2003.