Abbandono dei rifiuti, ecco i dati dell’attività svolta nel mese di ottobre

La reportistica mensile delle azioni messe in campo su tutto il territorio comunale dagli ispettori ambientali di Alia Servizi Ambientali SpA e dagli agenti del settore ambientale della Polizia Municipale di Empoli

Abbandono dei rifiuti, ecco i dati dell’attività svolta nel mese di ottobre

EMPOLI – I dati mensili sull’attività di controllo svolta dagli ispettori ambientali di Alia Servizi Ambientali SpA e dagli agenti del settore ambientale della Polizia Municipale di Empoli, al fine di scoraggiare e ridurre il fenomeno degli abbandoni dei rifiuti su tutto il territorio comunale, continuano a essere una dimostrazione di attenzione costante anche se ancora troppo spesso sembra che ogni strumento sia inefficace e non porti ai risultati auspicati.

Nel lavoro portato avanti non ci sono soltanto le sanzioni ma anche una predisposizione a sensibilizzare la cittadinanza verso comportamenti più corretti.

Nel mese di ottobre gli abbandoni si sono concentrati soprattutto nel centro cittadino, vicino alle campane di conferimento del vetro, ai cestini urbani con un uso improprio degli stessi. Un fenomeno che viene riscontrato anche nelle frazioni.

NEL DETTAGLIO - Nel mese di ottobre, gli ispettori di Alia hanno effettuato 60 controlli e verifiche, 138 ispezioni, emesso 3 sanzioni per un valore di 450 euro. Gli agenti di Polizia Municipale, a seguito della segnalazione di un cittadino in merito all'abbandono di un frigorifero sulla banchina in via Valdarno ad Empoli, sono intervenuti immediatamente con una pattuglia del Pronto Intervento e, svolgendo le indagini, sono riusciti a risalire al responsabile del gesto che poi è stato sanzionato ai sensi dell'Art.17 comma 2 del Regolamento Comunale per la Gestione dei Rifiuti che ammonta a 150 euro.

«Sta per concludersi la kermesse che abbiamo chiamato ‘Un Autunno per l’ambiente’ voluta fortemente da questa amministrazione, realizzata grazie alla preziosa collaborazione del Servizio Ambiente, Servizio Lavori Pubblici e Patrimonio, dei tanti esperti che hanno arricchito le giornate di approfondimento, di esperienze vicine e lontane ma anche regalato momenti di condivisione di cittadinanza attiva, con le scuole per esempio, partendo dai più piccoli. Questo per ribadire ancora una volta che sui temi ambientali non ci siamo mai risparmiati – spiega Massimo Marconcini, assessore all’Ambiente del Comune di Empolie che anche la giornata ‘Puliamo Empoli’ organizzata dalla comunità filippina sia un segnale di quanto tutti noi teniamo a questa città, di quanto sia importante il decoro e l’impegno di tutti e tutte e che sugli abbandoni dei rifiuti proseguiremo ad agire con gli strumenti che abbiamo, consapevoli del fatto che non risolveremo il problema».