Contributi a integrazione dei canoni di locazione, da lunedì 3 luglio apre il bando Fondo affitti 2023

In assenza di risorse governative, l'Unione dei Comuni ha scelto comunque di garantire il sostegno alle famiglie, con fondi propri.
E' possibile presentare le domande soltanto online: c'è il servizio di assistenza su appuntamento

.

EMPOLESE VALDELSA - "Il Governo Meloni abbandona le famiglie che pagano un affitto, i sindaci dell'Empolese Valdelsa no". Lo sottolinea la sindaca di Empoli, Brenda Barnini, in qualità di delegata alle Politiche abitative all'Unione dei Comuni Empolese Valdelsa, in vista dell'apertura di una nuova edizione del bando Fondo affitti. Da lunedì 3 luglio a mercoledì 2 agosto è aperto il bando per il contributo affitti che viene erogato dall'Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa a integrazione del canone di locazione ai cittadini che ne fanno richiesta sulla base di una graduatoria che verrà stilata a seguito della compilazione delle domande. Il Fondo Affitti è un aiuto economico per chi paga un canone di locazione in un alloggio privato.

L'Unione dei Comuni ha ritenuto di pubblicare il bando contributi affitto anche nel 2023, con fondi propri alla luce del fatto che la Legge di bilancio 2023 del Governo non ha finanziato il Fondo statale per il sostegno al contributo affitti L. 431/98 e che la Regione Toscana ha comunicato che, allo stato attuale, non è in condizione di disporre di risorse proprie per compensare, neanche parzialmente, l’assenza dei finanziamenti nazionali. Considerata la rilevante importanza della misura che da anni contribuisce al sostegno economico nel pagamento del canone di locazione in alloggi privati di oltre mille nuclei familiari residenti nel territorio, l'Unione ha scelto di individuare risorse specifiche per poter supportare anche nel 2023 i cittadini, nel pagamento dell'affitto. In particolare, oltre a deliberare l'utilizzo di residui derivanti da finanziamenti regionali e statali di anni precedenti destinati al sostegno alle locazioni, non esauriti perché eccedenti il fabbisogno, che ammontano a € 140.000,00, l'Unione ha ritenuto necessario destinare € 300.000,00 dell'avanzo di amministrazione anno 2022 (possibilità prevista dalla vigente normativa sull'utilizzo delle 'quote libere' dell'avanzo di amministrazione dell'esercizio precedente) e costituire un apposito fondo di ulteriori € 300.000,00 finanziato direttamente dai bilanci dei singoli Comuni dell'Unione. Così facendo, per il 2023 le risorse da ripartire tra gli aventi diritto ammontano a € 740.000,00 le stesse degli anni precedenti al Covid (Nel 2020 e 2021 ci sono stati infatti trasferimenti regionali e statali rilevanti per contrastare l'improvvisa riduzione dei redditi familiari).

"Fra le priorità delle istituzioni c'è senza dubbio quella di aiutare e sostenere le famiglie che si trovano a vivere in condizioni di difficoltà - sottolinea la sindaca Barnini - Di fronte alla scelta del Governo di non rifinanziare il Fondo statale per il sostegno al contributo affitti, abbiamo ritenuto fondamentale trovare soluzioni differenti che ci permettessero di garantire il Fondo affitti, con risorse proprie dell'Ente e degli stessi Comuni che lo compongono. Il Fondo affitti è un aiuto economico a chi si trova a pagare un affitto in un alloggio privato, una condizione comune a migliaia di persone. Famiglie che devono vedere garantito il loro diritto alla casa. E la nostra decisione di finanziare con risorse 'locali' questa misura va proprio in questa direzione".

Per ottenere l'erogazione del contributo è necessario essere residenti in uno dei Comuni dell'Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa, avere la residenza anagrafica nell'immobile per il quale si chiede il contributo, essere titolari di un contratto di locazione registrato o in corso di registrazione, presentare una certificazione dalla quale risulti un ISE 2023 (Indicatore della Situazione Economica) non superiore a Euro 32.048,52 e non avere titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ad uso abitativo ubicati nel territorio italiano o all'estero.

DOMANDA - Le domande per il fondo affitti dovranno pervenire all'Unione dei Comuni, con le modalità indicate nel bando entro mercoledì 2 agosto 2023.

MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA - La domanda di contributo anno 2023 potrà essere presentata solo online accedendo al link https://contributisociale.empolese-valdelsa.it/backoffice2 . La presentazione della domanda richiede l’identità digitale, quindi il possesso di SPID, o CIE o CNS. Non è prevista la presentazione di allegati a corredo della domanda e non esistono modalità di presentazione della domanda alternative a quelle che prevedono l’identità digitale e la compilazione online.

ASSISTENZA PER PRESENTAZIONE DOMANDA - Due le possibilità a disposizione dei cittadini. L’Unione dei Comuni Circondario dell’Empolese Valdelsa ha organizzato un servizio di assistenza digitale e tutoraggio, su appuntamento, per i cittadini che, in modo autonomo, non sono in grado di presentare le domande nel rispetto di quanto sopra riportato, perché sprovvisti di strumentazione elettronica, come pc, smartphone o tablet. È possibile richiedere un appuntamento telefonando al 335 6681426 nei giorni lunedì e mercoledì dalle 9 alle 11 e venerdì dalle 14 alle 16.  I cittadini residenti nel Comune di Montespertoli possono richiedere un appuntamento telefonando allo 0571 600258 nei giorni martedì dalle 9 alle 13, mercoledì e giovedì dalle 15 alle 19. Gli sportelli attivi sul territorio dell’Unione sono 11 e per l’appuntamento l’operatore terrà conto del luogo di residenza del cittadino. Agli sportelli sarà possibile compilare, con un operatore specializzato, la domanda on line del fondo affitto. È richiesto in questi casi il possesso di SPID (non in tutti gli sportelli sono previsti lettori per CIE e CNS).

I cittadini che, in possesso di strumentazione elettronica, incontrano difficoltà nella compilazione dell’istanza potranno invece telefonare ai numeri riportati di seguito:

Capraia e Limite, martedì e giovedì dalle 9 alle 13; tel.0571-978141
Cerreto Guidi, dal lunedì a venerdì dalle 9 alle 12; tel. 0571-906220
Castelfiorentino, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 11; tel.0571- 686331
Certaldo, martedì e lunedì dalle 10.30 alle 12.30; tel.0571- 661285
Empoli, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12; tel.0571- 757063
Fucecchio, lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13, tel.0571- 268501
Gambassi Terme, martedì e giovedì dalle 9 alle 13; tel.0571-1655113
Montaione, lunedì e mercoledi  dalle 9 alle 11; tel.0571- 699257 - 0571- 699236
Montelupo Fiorentino, martedì e giovedì dalle 10 alle 13; tel.0571-917561,
Montespertoli, martedì e giovedì dalle 9 alle 13; tel.0571- 600272
Vinci, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12; tel.0571-933210

In questo caso verrà garantita una consulenza telefonica da remoto (aiuto e guida nella compilazione dei campi di cui si compone la domanda).