“Difendersi dalle zanzare”, il punto sulla mattinata di sensibilizzazione a La Vela

L’assessore Marconcini: «Tutti siamo chiamati a fare la nostra parte»

.

EMPOLI – Proseguono le iniziative organizzate nell’ambito del cartellone “Un Autunno per l’Ambiente”. Questa mattina, venerdì 10 novembre 2023, nella sala de La Vela Margherita Hack, ad Avane, si è tenuta la mattinata tecnica-divulgativa e informativa su come “Difendersi dalle zanzare” e sull’evoluzione delle strategie di lotta alla luce del Piano Regionale Arbovirosi.

Molti i partecipanti intervenuti, esperti della materia che con i loro preziosi contributi, hanno illustrato il tema in maniera molto esaustiva. Ad aprire la giornata, l’assessore all’Ambiente del Comune di Empoli, Massimo Marconcini che ha spiegato: «Il tema di contrastare il proliferare di questo insetto è sempre stato affrontato dall’amministrazione comunale perché negli anni sono state molte le segnalazioni da parte dei cittadini che ci spingono sempre a fare meglio. Abbiamo adottato tutto ciò che un Comune è tenuto a fare come aver emesso l’Ordinanza Sindacale 197 del 27 marzo 2023 che chiede la collaborazione di tutti i soggetti pubblici e privati per arginare le situazioni che possono dar luogo a ristagni di acqua e conseguenti focolai di sviluppo larvale. Perché la collaborazione dei cittadini resta fondamentale e una maggiore sensibilizzazione può dare risultati migliori e qualcosa in questi anni è cambiato. Il nostro ufficio ambiente – ha continuato l’assessore – sta uscendo dalle proprie stanze per entrare in contatto con la cittadinanza e spiegare le tante cose che vengono fatte. Abbiamo sperimentato anche il percorso del ‘porta a porta’ grazie alla collaborazione dell’associazione Auser di Empoli e organizzato una occasione come quella di stamani che ci ha dato nuovi spunti per altre iniziative, grazie a tutti voi. Concludo invitandovi alla due giorni di presentazione del Patto del Verde, il 13 e 14 novembre prossimi».

foto

Nella mattinata di confronto tra le varie esperienze locali, regionali e ‘fuori porta’, in cui istituzioni e privati, si sono rese disponibili a parlare delle azioni concrete che vengono portate avanti, sono stati affrontati tanti temi su come difendersi dalle zanzare e contrastare le proliferazioni, che hanno portato a una maggiore consapevolezza, adottando atteggiamenti più responsabili e virtuosi.
Il Comune di Empoli porta avanti da anni molte iniziative come il censimento dei focolai, la lotta larvicida e si avvale della ditta specializzata Blitz per il cronoprogramma mensile degli interventi di disinfestazione su tutto il territorio comunale.

foto
L’incontro è stato organizzato da Comune di Empoli col supporto tecnico di A.I.D.P.I. (Associazione Imprese Disinfestazioni Professionali Italiane), ha lo scopo di divulgare i contenuti della delibera della Regione Toscana 582/22 che introduce il Piano Regionale Arbovirosi e fornire un aggiornamento sia sulle problematiche connesse ai rischi sanitari collegati alla presenza delle zanzare, che sulle tecniche di controllo utilizzabili per contenerne le popolazioni.  

foto

REPORT PORTA A PORTA – Il presidente di Auser Empoli Verde Argento, Donato Petrizzo ha illustrato il report sul progetto sperimentale del ‘porta a porta’. Il progetto pilota a cui l’Auser ha aderito abbracciando la proposta dell’amministrazione comunale, insieme alla ditta disinfestazione Blitz, si è sviluppato nella zona compresa a nord di viale Boccaccio e a sud di via Lucchese. Sono stati impegnati sei volontari Auser, gli interventi si sono tenuti nel periodo estivo, da maggio a settembre, nelle ore dalle 18 alle 20. Le operazioni sono consistite nel buttare una più pasticche di prodotto larvicida biologico in tutte le feritoie, pozzetti, caditoie e in tutte le bocche di lupo presenti nelle strade, negli spazi privati accessibili, lungo i marciapiedi. Nei mesi di intervento sono state utilizzate cinquemila pasticche. Poi sono passati alla rimozione di tutti i possibili focolai larvali, come ad esempio: residui d’acqua in vasi o contenitori, o anche semplice accumulo di materiale di scarto, lasciato in alcuni luoghi.  Agli interventi è seguita una azione di diffusione e illustrazione, casa per casa, di un documento esplicativo sulle azioni virtuose da compiere come singoli cittadini. Nell’occasione sono stati distribuiti tremila depliant forniti dall’amministrazione comunale. Ad ogni passaggio mensile non è mai mancato il dialogo con la popolazione che ha contribuito anche dando suggerimenti. Sono state ascoltate 123 persone, i punti apprezzati del progetto sono stati: l’averlo attuato e che il Comune di Empoli ci abbia pensato, è piaciuta l’informazione coi depliant risultati utili e comprensibili, la somministrazione delle pasticche, il dialogo con i volontari dell’associazione ed infine, il miglioramento della situazione con diminuzione della presenza delle zanzare.

foto
UN AUTUNNO PER L'AMBIENTE - L'iniziativa rientra nel cartellone "Un Autunno per l'ambiente", oltre quindici le tappe del programma per una nuova stagione dedicata a tutto ciò che è natura attraverso la cittadinanza attiva, con il coinvolgimento delle scuole ma anche di tutti coloro che abbiano voglia di dare una mano o conoscere più a fondo il Patto del Verde. "Un autunno per l'ambiente" è promosso dal Comune di Empoli in collaborazione con associazione Legambiente Empolese Valdelsa - Plastic Free OdV Onlus, Centro*Empoli, Mentorgroup, associazione Amici Animali Ambiente Gruppo Arca ETS, associazione Aristogatti, associazione Centro di Ricerca del Padule di Fucecchio, Biblioteca comunale Renato Fucini, The Knights of Rizal - Florenze Chapter.

foto