Dipendenti degli 11 Comuni dell’Unione a scuola di Protezione Civile

Avviato un percorso formativo altamente qualificato al termine del quale i partecipanti saranno certificati come “Disaster Manager”

.

L’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa sta investendo ormai da tempo nello sviluppo del sistema di protezione civile territoriale e può oggi vantare un’organizzazione che consente alla struttura intercomunale di supportare i Comuni, con il prezioso apporto del volontariato, sia per quanto riguarda le attività di pianificazione sia per la gestione delle emergenze. La responsabilità resta comunque in capo ai Sindaci, autorità territoriali di protezione civile, che con le proprie strutture sono i primi ad intervenire.

.

In quest’ottica la protezione civile dell'Empolese Valdelsa ha deciso  di investire nella formazione di più alto livello in protezione civile per il personale degli 11 comuni associati, avviando un percorso in collaborazione con l'associazione Nazionale Disaster Manager  “Assodima”, associazione professionale leader in italia ed i cui corsi sono un’eccellenza assoluta nel settore.

Le figure che ne usciranno a completamento del corso potranno anche essere certificate come “Disaster Manager” in base alla normativa tecnica UNI 11656:2016 e potranno svolgere un fondamentale supporto per le Autorità di protezione Civile nelle varie fasi di prevenzione, previsione, gestione dell'emergenza e post emergenza.

Nel mese di giugno si è tenuto il primo degli stage in presenza del 1° corso in disaster management dell’Unione dei Comuni dell'Empolese Valdelsa. Ad aprire i lavori è stato lo stesso Capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile Nazionale, Fabrizio Curcio, che è intervenuto in video. Il corso infatti rappresenta un significativo passo in avanti nel panorama nazionale della formazione specialistica di questa importante figura professionale, è infatti la prima volta che essa viene erogata omogeneamente su un intero territorio.

.

Il Sindaco Masetti, delegato alla protezione civile per l'Unione e ANCI Toscana ed egli stesso un “disaster manager” certificato – ha specificato che: "L’efficienza della protezione civile dipende in modo significativo dalla formazione del personale degli enti locali che sono i primi a dover garantire una risposta in caso di emergenza, con difficoltà amplificate dalla mancanza di risorse e dagli effetti sempre più violenti del cambiamento climatico. Questo in un contesto che tuttavia fatica a definire in modo chiaro le figure professionali che di questo si devono occupare. Da questa considerazione nasce l’iniziativa formativa avviata. Sono 28 le persone che, grazie alla collaborazione con Assodima,  stanno seguendo questo importante e impegnativo percorso tra dirigenti, funzionari e volontari del territorio. Queste  figure, che acquisiranno  un’alta competenza, potranno  fornire ai Sindaci un valido supporto per le gestione di tutti gli aspetti connessi al tema, dalla prevenzione alla gestione delle emergenze fino al superamento delle stesse rafforzando in maniera considerevole l’intero sistema. Mi auguro che sul tema delle professionalità necessarie nella pubblica amministrazione per adempiere a quanto previsto dal Codice di PC si apra, anche a livello regionale e nazionale,  un confronto costruttivo. I comuni sono un baluardo troppo importante per permettere che operino senza strumenti adeguati".

"Abbiamo accolto con piacere la richiesta dell’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa- interviene Sergio Achille presidente di ASSODIMA - sperimentando per la prima volta un percorso dedicato ad un gruppo di tecnici che operano con grande collaborazione tra di loro in un unico territorio, seppur vasto e densamente popolato. Anche per noi è una nuova esperienza che seguiremo nel tempo”

"Tutti i partecipanti hanno mostrato grande interesse per questo percorso formativo - riprende il sindaco Masetti - che non deve finire certo qui. È strategico infatti continuare ad investire anche nei prossimi anni in una formazione sempre più specialistica che faccia fare ulteriori salti di qualità alla protezione civile dell’Empolese-Valdelsa, con indubbi vantaggi per le nostre comunità".

.

Fonte: Unione dei Comuni Circondario dell'Empolese Valdelsa