"Donne al centro", due giornate per fare il punto su diritti, occupazione ed educazione all'affettività

Appuntamento il 24 e il 25 novembre 2023. Approfondimento, arte, apericena solidale per il Centro Aiuto Donna Lilith e teatro. L'assessora Torrini: "Serve una rivoluzione culturale che rovesci questa società malata e ne costruisca un'altra, fondata sul rispetto"

"Donne al centro", due giornate per fare il punto su diritti, occupazione ed educazione all'affettività

EMPOLI – La violenza di genere. I successi delle donne, i loro bisogni, i diritti spesso negati, le difficoltà e i traguardi quotidiani da raggiungere e tagliare. Passi in avanti compiuti e percorsi da scrivere, attraverso il rispetto e la consapevolezza di se stessi e degli altri. Tutto questo sarà tema di riflessione e condivisione nel corso della due giorni "Donne al centro. Eventi di ogni genere", in programma il 24 e il 25 novembre 2023 a Empoli. Una manifestazione, alla seconda edizione, che propone contesti e linguaggi differenti, come tavole rotonde, convegni, mostre, spettacoli, per raccontare e per confrontarsi sui temi dell'occupazione femminile e della condivisione vita lavoro, della sessualità e dell'educazione all'affettività. Temi attuali, temi di ognuna e ognuno, temi di vita, affrontati con uno sguardo al femminile e riconsegnando alle donne la centralità per troppo tempo loro negata.

"Il tema della violenza di genere deve essere affrontato con ogni linguaggio possibile - sottolinea l'assessora alle Pari Opportunità del Comune di Empoli, Valentina Torrini - Non c'è un contesto che sia immune da questo fenomeno culturale fortemente radicato. La violenza è quella che uccide, ma è anche quella economica e morale, che lascia profonde ferite dentro di noi. E' importante comprenderlo, averlo chiaro, vale per le donne e vale per gli uomini. Quella del contrasto alla violenza di genere è una sfida da raccogliere insieme. Adulti e giovanissimi. Tutte e tutti dobbiamo raccogliere il grido di dolore e azione della sorella di Giulia Cecchettin, dei parenti delle donne vittime di femminicidio, delle piazze, di tutte e tutti coloro che oggi ci chiedono non minuti di silenzio, ma una rivoluzione culturale che rovesci questa società malata e ne costruisca un'altra, fondata sul rispetto. Per questo invito tutte e tutti a partecipare agli eventi pensati questo fine settimana a Empoli in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, che avranno inizio questo venerdì alle 17 nei locali dell'Asev. Sabato abbiamo organizzato una tavola rotonda al Palaexpo per discutere tutte e tutti assieme sul tema della violenza degli uomini contro le donne, un'apericena con cui vogliamo raccogliere un contributo importante per il nostro Centro Aiuto Donna Lilith, che da 20 anni aiuta le donne a fuggire dalla gabbia della violenza, oltre a una mostra, e uno spettacolo al Teatro Il Momento, perché l'arte è sicuramente il canale da cui dobbiamo partire per mettere in moto la nostra rivoluzione culturale”.

Il calendario di iniziative, promosso dalla Commissione Pari Opportunità, dall'assessora alle Pari Opportunità del Comune di Empoli, Valentina Torrini, e dalle associazioni locali da anni impegnate su temi legati al mondo femminile, come Centro Aiuto donna Lilith, Oxfam Italia, Soroptimist International club Valdarno Inferiore, Algea ODV, CNA Impresa donna, Nosotras onlus, Astro onlus, Fidapa BPW Italy, SAI Unione dei Comuni Circondario dell’Empolese Valdelsa, si svolgerà fra gli spazi dell'Agenzia per lo Sviluppo (Asev) in via delle Fiascaie, il Palazzo delle Esposizioni in piazza Guido Guerra e il teatro Il Momento di via del Giglio.

Il 24 novembre 2023, le iniziative di apertura della kermesse si terranno all’Asev. Alle 17 si terrà il convegno aperto alla cittadinanza, sul tema della condivisione vita - lavoro in collaborazione con ARTI e, alle 21, l'evento dal titolo “Il ruolo delle donne per una città di domani” con un focus specifico sulla certificazione di genere. Sabato 25 novembre, Il Palazzo delle Esposizioni, dalle 9 alle 12, ospiterà un evento di sensibilizzazione sul tema dell'educazione all'affettività rivolto alle scuole secondarie di secondo grado del territorio comunale: alla luce della recente apertura del Consultorio di Empoli nei locali dell'Ex Sert in piazza 24 Luglio, la mattinata sarà un'occasione per presentare la struttura e fornire agli studenti e alle studentesse informazioni pratiche su modalità di accesso e sui servizi forniti. Interverranno come relatrici i 'volti' del consultorio, come assistenti sociali, psicologhe, ostetriche, ginecologhe, in modo da portare contributi multiprofessionali alla discussione. Nel pomeriggio del 25 novembre, sempre al Palazzo delle Esposizioni, dalle 17 alle 19, avrà luogo un convegno aperto alla cittadinanza sul tema della violenza di genere. Alle 19, via all'apericena organizzato dal Centro Aiuto Donna Lilith, il cui ricavato sarà devoluto alla stessa associazione, per poi arrivare al gran finale: alle 21, al teatro Il Momento di via del Giglio, riflettori accesi sullo spettacolo "Terzo piano, Interno Quattro", scritto e diretto da Matteo Dall'Olmo e interpretato dagli attori della Compagnia Unicorno. E il PalaExpo sarà anche sede della mostra dedicata ai successi delle donne nell'arte, a cura dell'associazione Fidapa BPW Italy.

 

Donne al Centro

 

Donne al Centro