Nel giardino della ‘Peter Pan’ ha trovato dimora un albicocco

L’assessore Marconcini: «Piantare alberi è un aspetto culturale molto importante»

.

EMPOLI – Il giardino della scuola dell’infanzia Peter Pan di Empoli da questa mattina, martedì 7 novembre 2023, ha un nuovo amico albero. Le bambine e i bambini impareranno ad amarlo e a rispettarlo. Si tratta di un albicocco messo a dimora che farà compagnia ai vecchi lecci, ai due cipressi a ridosso delle mura e alla bellissima Sefora del Giappone, che fa la guardia vicino al cancello della scuola. La pianta è stata regalata dal Vivaio Marco Nardi di Pistoia.

.

Presente a questo momento di festa, l’assessore all’Ambiente del Comune di Empoli Massimo Marconcini che ha sottolineato: «Stamattina è stato importante vedere la gioia di bambine e bambini intorno al nuovo amico albero. Un albicocco che potranno osservare e conoscere da vicino in tutte le sue fasi di crescita. Noto con molto piacere che si stanno moltiplicando le iniziative a vari livelli di scuole, gruppi, persone che decidono di piantare alberi. È un aspetto culturale molto importante»

.
IL PROGETTO – Le insegnanti della Peter Pan hanno sentito il dovere di fare qualcosa, perché la scuola, che educa i cittadini di domani, debba almeno cercare di cambiare quelle abitudini che tutti consideriamo ‘normali’ e a cui spesso non siamo disposti a rinunciare e che debba ‘seminare’ una sensibilità nuova, di amore, rispetto e tutela per l’ambiente. Da questa premessa, nasce il progetto denominato “A…come albero” che ha portato alla piantumazione dell’albicocco. La scelta dell’albicocco è motivata dal fatto che i tempi della vita stagionale della pianta corrispondono a quelli del calendario scolastico e i bambini possono seguire la caduta delle foglie in autunno, aspettare in inverno le prime gemme a primavera, vedere crescere i fiori e poi osservare come questi si trasformano in frutti.
In questo modo i bambini impareranno la ricchezza dei doni che darà l’albero: le foglie cadute con cui giocare in giardino, la meraviglia dei fiori delicati, il verde tenero delle foglioline, l’ombra della chioma in estate, e, infine, i succosi frutti. Il progetto viene condiviso dalla classe seconda della scuola Colombo di Ponzano, che farà, con i necessari aggiustamenti per la diversa età dei bambini, un itinerario simile al nostro. Con i bambini di Ponzano ci saranno scambi, sia virtuali attraverso immagini e filmati, che fisici, quando nella seconda parte dell’anno si potrà effettuare una reciproca visita ai giardini delle due scuole.

.

Inoltre, durante la seconda parte dell’anno saranno invitati degli esperti che parleranno ai bambini degli alberi e, insieme ai responsabili dell’associazione “L’albero della libertà”, in accordo con il Comune di Empoli, individueremo una zona della città dove poter piantare un albero. La piantumazione dovrà essere eseguita in autunno e quindi sarà fatta agli inizi della scuola del prossimo anno. In questo momento saranno coinvolte le famiglie, che si assumeranno la responsabilità di andare, insieme ai bambini, ad annaffiare l’albero in estate, per garantirne la sopravvivenza nei periodi più caldi.

.

Di anno in anno faremo in modo che il testimone della cura dell’albero passi dalle classi uscenti a quelle che entreranno a far parte della nostra scuola, in modo che la pianta continui a vivere, a crescere e a dare il suo contributo alla salvaguardia del pianeta, che sarà piccola cosa in termini quantitativi ma molto significativa dal punto di vista simbolico.

.