Parco di Avane e piazza Toscanini, in arrivo nuovi giochi inclusivi

Un altro tassello al piano di riqualificazione delle aree ludiche nei parchi cittadini.
Sono stati affidati i lavori relativi alla fornitura e posa in opera delle nuove attrezzature inclusive e accessibili

Parco di Avane e piazza Toscanini, in arrivo nuovi giochi inclusivi

EMPOLI – Nuove attrezzature ludiche in arrivo nel giardino pubblico di via Labriola ad Avane e in piazza Toscanini. Nei diversi parchi cittadini nel corso degli anni l’amministrazione comunale ha sempre posto l’attenzione nel rinnovare, incrementare, sostituire o installare nuovi giochi per offrire spazi dotati di aree ludiche multi funzione, nel segno del gioco, dello sport e dell'inclusività, dell’accessibilità per tutti e di socializzazione per tutte le età.

Sono stati affidati i lavori per la fornitura e posa in opera di queste nuove attrezzature ludiche alla ditta Proludic srl con sede in Castelnuovo Scrivia (AL) per il costo complessivo di 55.776,28 euro.

La tipologia delle attrezzature è stata individuata attraverso una valutazione delle esigenze per ciascuna delle aree e offrire giochi per la fascia di età dei più piccoli.

Nel parco di Avane saranno installati un gioco multifunzione inclusivo, età dai due anni, composto da tre torri, un pallottoliere, una parete di arrampicata verticale, scivolo, una scala di collegamento, un ponte, due scivoli, un accesso collina ‘primi passi’, un pannello tattile tre pannelli ludici e oblò trasparente coi baffi.

In piazza Toscanini troverà spazio un gioco multifunzione, età dai due anni, composto da una torretta a tema ‘foresta’, una parete da arrampicata con appigli, una scaletta di scorrimento, un pallottoliere, uno scivolo grande.

"Un altro tassello che va a completare un pezzo di percorso del piano di riqualificazione di aree da gioco ludiche nei nostri parchi cittadini e scolastici - sottolinea l'assessore alle Manutenzioni del Comune di Empoli, Adolfo Bellucci -. I lavori di montaggio partiranno a breve e si concluderanno entro la fine dell’anno. Sono spazi pubblici a cui l’amministrazione ha rivolto sempre particolare attenzione. Luoghi in cui a ogni fascia di età si cresce, si socializza. Il lavoro non finisce qui, anzi andiamo avanti per il benessere dei nostri cittadini a cominciare dai più piccoli”.