Possibili ritardi per l’arrivo della seconda fattura Taric. Può essere pagata entro dieci giorni dalla ricezione

Per informazioni gli utenti possono accedere ad Aliapp o chiamare il call center

Possibili ritardi per l’arrivo della seconda fattura Taric. Può essere pagata entro dieci giorni dalla ricezione

Alia Servizi Ambientali informa che nei 12 Comuni in cui è in vigore la tariffa corrispettiva (Empoli, Fucecchio, Montelupo Fiorentino, Capraia e Limite, Vinci, Castelfiorentino, Certaldo, Gambassi Terme, Borgo San Lorenzo, Scarperia e San Piero, Monsummano Terme, Fiesole) la consegna della seconda fattura 2023 potrebbe subire ritardi. Gli utenti avranno dieci giorni di tempo, successivi alla data di ricezione della bolletta, per pagare gli importi indicati senza incorrere in alcuna penalità.

Si precisa, inoltre, che i titolari di utenze domestiche, accedendo dal portale aziendale www.aliaserviziambientali.it alla nuova area clienti Aliapp, possono, in qualunque momento, visualizzare e stampare copia degli avvisi emessi e verificare il proprio profilo. Per accedere è necessario utilizzare il proprio codice utenza, riportato nella prima bolletta già ricevuta.

Nel caso in cui gli utenti non siano ancora in possesso del modello per il pagamento, possono anche contattare il call center ai seguenti numeri: 800 888 333 da rete fissa, 0571 1969333 da fisso o mobile, 199 105 105 da rete mobile, attivi dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30 e sabato dalle 8.30 alle 14.30.

fonte: Alia Servizi Ambientali, ufficio stampa