Programma triennale dei lavori pubblici 2024/26, adottato il documento: un piano da circa 46,6 milioni

Fra le novità, la riqualificazione della palestra Busoni e interventi nel parcheggio del parco di Serravalle. Il vicesindaco Barsottini: "Al centro, ancora una volta, gli impegni presi con i cittadini"

.

EMPOLI - Un piano da circa 46,6 milioni di euro, con nuovi obiettivi fra i quali la riqualificazione della palestra Busoni, la sistemazione del parcheggio a servizio del parco di Serravalle per ridurre i disagi legati a polvere e avvallamenti e il consolidamento delle spallette del laghetto che caratterizza lo stesso parco di Serravalle. La giunta comunale ha adottato il piano triennale dei lavori pubblici 2024-25-26. L'approvazione definitiva avverrà in Consiglio comunale insieme al bilancio di previsione, di conseguenza il piano adottato potrà subire modifiche fino all'approvazione del bilancio di previsione. Il piano delle opere riguarda il prossimo triennio e contiene i principali elementi di trasformazione della città, azioni nella maggior parte dei casi già presenti nel programma di mandato della sindaca Brenda Barnini. Manutenzioni straordinarie che interesseranno immobili, impiantistica e strade, interventi di riqualificazione nel centro storico e ancora l'ampliamento del cimitero di Monterappoli, di quello dei Cappuccini e di Pontorme ma anche interventi che interesseranno scuole, viabilità, mobilità sostenibile e nuove aree di sosta: questi alcuni dei punti chiave del programma.

"Un piano delle opere pubbliche che ancora una volta mette al centro gli impegni presi con i cittadini - sottolinea il vicesindaco Fabio Barsottini - In questi dieci anni di amministrazione abbiamo portato avanti tantissimi investimenti mantenendo fede agli impegni presi con la città e, con questo piano, continuiamo a farlo. Scuole, infrastrutture, sport e difesa del suolo sono i protagonisti di questo piano e dovranno continuare a esserlo anche per il futuro. Indispensabile accompagnare questi investimenti pubblici con gli altri di provenienza privata che consentano alla nostra città di garantire alti livelli di vivibilità e benessere per tutti".

Poco meno di 20 milioni le risorse previste per gli interventi del 2024, circa 16 milioni quelle per il 2025 e circa 10 milioni quelle per il 2026. Al centro, in particolare per il primo anno la volontà di proseguire in un'ottica di rigenerazione urbana del centro e delle frazioni, a partire dal progetto Arno Vita Nova che mette al centro la riqualificazione di luoghi del centro storico fra i quali Porta Pisana, Palazzo Ghibellino e gli ex Macelli (circa 3,9 milioni per il 2024 e 3,2 milioni per il 2025): questo permetterà di dare nuova luce e nuova attrattività al centro storico, completando il percorso avviato in questi anni con il recupero di luoghi ed edifici destinati ad accogliere servizi per la cittadinanza e a divenire nuovi spazi di incontro. Fra i lavori pubblici previsti nel 2024, oltre all'intervento al lago di Serravalle (250mila euro) e all'ampliamento del sistema di mobilità dolce (nei tre anni previsti circa 1,3 milioni), da segnalare interventi per manutenzioni straordinari di immobili, impianti sportivi, cimiteri (Cimitero dei Cappuccini, secondo stralcio) e strade per oltre 2,1 milioni di euro, l'ampliamento dei cimiteri di Monterappoli e Pontorme per 650mila euro, la realizzazione della nuova scuola Carducci (circa 3,8 milioni) e sul tema del rischio idraulico sono previsti investimenti per 7,9 milioni circa per la messa in sicurezza idraulica del torrente Orme (primo e secondo stralcio). Sul secondo anno, sono previste fra l'altro la realizzazione del secondo stralcio dei lavori dell'impianto di atletica in via Sanzio (2,5 milioni), cantiere che prenderà il via la prossima primavera, la realizzazione del nuovo asilo Stacciaburatta a Pontorme (2,4 milioni circa), la messa in sicurezza idraulica della piana di Marcignana (circa 1 milione per il 2025 e altrettante risorse per il 2026), l'ampliamento del museo della Collegiata (1 milione circa), la sistemazione del parcheggio a Serravalle (650mila euro) e ancora la realizzazione del prolungamento della bretella che collega lo svincolo centro della Fi - Pi - Li alla zona di Carraia (1,5 milioni). Per il 2026, fra i lavori pubblici principali in programma anche la realizzazione del palazzetto dello sport (3 milioni), nuovi parcheggi a Pagnana e Pontorme (600mila euro), ancora manutenzioni straordinarie sugli immobili e gli impianti sportivi comunali e strade (1,5 milioni euro), l'ampliamento del sottopasso di via Pratignone (1,8 milioni), riqualificazione della palestra Busoni (400mila euro) e ampliamento e ristrutturazione della primaria di Ponte a Elsa.