Tutti per uno, undici per tutti

La protezione civile dell’Empolese Valdelsa si presenta e coinvolge i cittadini nelle proprie attività

Tutti per uno, undici per tutti

Temporali, trombe d’aria, allagamenti: sempre più spesso il clima mette alla prova il territorio e le comunità ed è evidente come l’azione della protezione civile sia fondamentale nella preparazione e nella reazione alle emergenze e alla calamità.
Quanto accaduto nelle scorse settimane ha messo in ulteriore evidenza quanto sia importante la risposta locale in caso di emergenza. Perchè questa sia efficace, oltre alla formazione specifica degli operatori, risulta fondamentale la sensibilizzazione dei cittadini su di un tema così delicato.
A tale scopo l’Unione dei Comuni promuove un progetto finalizzato a realizzare un percorso partecipativo che coinvolga i cittadini nella stesura del Piano di Protezione Civile; affinché tutti possano conoscere il sistema di protezione civile, raccogliere le informazioni essenziali in caso di calamità o emergenza e mettere in atto le più opportune norme di autoprotezione.
Il progetto è co-finanziato dall’Autorità Regionale per la garanzia e la promozione della Partecipazione e il sito di riferimento è https://partecipa.toscana.it/web/tuttiperuno-undicipertut/home.
L’occasione di lancio del progetto è l’aggiornamento del Piano Intercomunale di Protezione Civile e dei singoli piani comunali, documenti che analizzano il territorio, descrivono le tipologie e gli scenari dei rischi declinati nel dettaglio per ogni comune, e individuano aree di attesa, di accoglienza e di ammassamento dei soccorritori e delle risorse.

Gli appuntamenti
Il 18 ottobre scorso si è svolto un incontro con le associazioni di protezione civile, che sono normalmente coinvolte nella gestione delle emergenze ma in questo caso sono state anche ingaggiate nella pianificazione del piano di Protezione Civile.
Il 28 Novembre prossimo sarà la volta del coinvolgimento delle scuole: un grande world cafè vedrà protagonisti decine di ragazzi dell’ISISS Enriques di Castelfiorentino.
Il 15 dicembre l’appuntamento è con tutti i cittadini: un grande laboratorio di coinvolgimento si svolgerà ad Empoli, presso la Vela di Avane
Il commento dei sindaci dell’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa
«Avere un piano di protezione civile aggiornato e condiviso è fondamentale per poter fronteggiare le emergenze in maniera corretta. Ciascuno deve sapere cosa fare e cosa no; quale sia il suo ruolo e quali siano i comportamenti corretti da mettere in pratica. Un sistema preparato è ciò che fa davvero la differenza.
Gli ultimi eventi hanno messo in evidenza quanto sia necessario potere e sapere intervenire prontamente. La redazione dei Piani di Protezione Civile è un obbligo, il farlo con un progetto volto a coinvolgere e informare i cittadini, una scelta. Il percorso partecipativo si inserisce in un piano di intervento di lungo periodo che parte da lontano e che ha visto il rafforzamento della sistema di Protezione Civile dell’Unione, il coinvolgimento del mondo delle associazioni, l’avvio di esercitazioni e momenti di approfondimento. Ci piacerebbe che alla fine di questo percorso tutti i cittadini dell’Unione avessero una maggiore cognizione dei Sistema».

Tutti i cittadini sono invitati a lasciare il proprio contributo al progetto anche solo compilando un questionario on line, che si trova a questo link http://bit.ly/tuttiperuno-undicipertutti-questionario.

Disponibile la diretta FB della conferenza stampa a questo link: https://fb.watch/oAeIzWjtUV/.

fonte: Unione dei Comuni dell'Empolese Valdelsa